L'ISTITUTO GEOFISICO DI TRIESTE

1921: dallo scorporo dell'Osservatorio Marittimo nasce l'ISTITUTO GEOFISICO DI TRIESTE che rimane alle dipendenze del Regio Comitato Talassografico; la nuova sede è in Viale Romolo Gessi n.2 nell'edificio che fu della Stazione Zoologica dell'Università di Vienna.

La sezione astronomica si stacca e va a formare il nuovo Osservatorio Astronomico (dipendente dal Ministero della Pubblica Istruzione) che assume propria autonomia.

Nell'Istituto GEOFISICO confluiscono apparecchiature della Sezione Geofisica dell' Istituto Idrografico della Marina di Pola ) che viene soppresso.

Come Direttore straordinario viene nominato il Prof. Francesco Vercelli (1883-1952) eccelsa figura di Uomo e di Scienziato.

1922: campagna di misure oceanografiche (correnti, marea, caratteristiche termoaline) nello Stretto di Messina; continua anche nel 1923.

1929, 27 giugno: con la Legge N.1179 il Comitato Talassografico passa alle dipendenze del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR).

1931: in Viale Romolo Gessi N.4 entra in funzione la Stazione Sismica di Trieste gestita dall'Istituto geofisico ma con una sua autonomia amministrativa;

1938, dicembre: il prof. Vercelli si reca negli USA con l'ing. Tiziano Rocco dell'AGIP Mineraria per studiare ed impratichirsi delle nuove tecniche relative alla sismica a riflessione.

1939: l'Istituto Geofisico diventa un organo del Consiglio Nazionale delle Ricerche, perdendo la propria autonomia.

1941: l'Istituto Geofisico di Trieste assume il nome di ISTITUTO TALASSOGRAFICO DI TRIESTE;

1943, 10 settembre: le truppe tedesche entrano a Trieste che da ora farà parte del Terzo Reich quale capoluogo della "Operationszone Adriatisches Küstenland - OZAK".

1944, 10 giugno: l'Istituto viene distrutto durante un bombardamento aereo; il prof. Vercelli rimane alcune ore sotto le macerie e si salva per "miracolo". Muore una giovane inserviente.

Fino al 1950 l'Istituto rimarrà ospitato in un appartamento di 5 stanze di proprietà dell'Università in Via Corsica (ora via del Lazzaretto Vecchio).

1945, 1 marzo: con il riordino del C.N.R. dettato dal Decreto Luogotenenziale N.82, l'Istituto riacquista personalità giuridica e passa alle dipendenze del Ministero dell'Agricoltura e Foreste.

1945, 30 aprile: il CLN triestino insorge contro i tedeschi.

1945, 1 maggio: le truppe jugoslave del X Corpus dell'Armata Jugoslava entrano a Trieste. Con essa viene costituita la settima repubblica della Federazione Jugoslava.

1945, 2 maggio: anche le truppe neozelandesi arrivano a Trieste e partecipano ai combattimenti per avere ragione dei tedeschi asseragliatisi nel Castello di San Giusto e nel Tribunale. Si conclude la corsa per Trieste. I neozelandesi poi si attestano a Miramar; seguono 40 giorni di incertezza.

1945, 12 giugno: gli Jugoslavi sgombrano Trieste che viene occupata da truppe inglesi e statunitensi. In seguito si costituisce il governo militare alleato: AMG-FTT (Allied Military Government - Free Territory of Trieste).
La situazione particolare di Trieste fa sì che l'Istituto continui a funzionare autonomamente ricavando i fondi direttamente dal Governo Militare Alleato;

1949: l'OSSERVATORIO GEOFISICO

______________________

Bibl.:
Conrad A. Böhm: 250 anni di astronomia a Trieste - MGS Press
Carlo Morelli: L'Osservatorio Geofisico Sperimentale - Bollettino di Geofisica Teorica ed applicata - Vol.1 - 1959
Ferruccio Mosetti: Geofisica - Enciclopedia Monografica del Friuli Venezia Giulia

______________________

Link.:
Free Territory of Trieste

Webmaster: R.Iungwirth