Gli EDIFICI

1753: La prima sede della Scuola di Astronomia e di Navigazione nel Collegio dei Gesuiti vicino alla chiesa di S. Maria Maggiore a Trieste - nelle foto come appare attualmente Via del Collegio, 2.

1817: la sede della Imperial-Regia Accademia di Commercio e Nautica - Sezione Nautica in Piazza Lipsia N.1015 (ora Piazza Attilio Hortis N.4) nell'edificio che oggi ospita il Museo e la Biblioteca Civica.

Il palazzo venne edificato su progetto dell'arch. Bobolini nel 1802 per G.A. e M. de Mohrenfeld, poi ceduta ad Antonio Biserini, all'Intendenza Napoleonica e quindi al Comune per la scuola.
Tra il 1851 ed il 1856 il palazzo venne alzato di un piano per dare spazio al Museo.

A destra del portone si può ancora osservare l'antica numerazione (1015) e sull'angolo del palazzo l'antica toponomastica (Piazza Lipsia).

1898, 27 maggio: il Governo firma il contratto con il Cavalier Giuseppe Basevi per la locazione della Villa "Basevi" in Via Tiepolo 11 per accogliervi l'Osservatorio Marittimo che così si stacca definitivamente dall'Accademia e si trasferisce nell'allora periferia della città (per gli scopi astronomici).

La Villa era stata di proprietà dei marchesi Diana, era stata acquistata dal Basevi nel 1895 e modificata alle dimensioni e fattezze di un castello su progetto dell'ing. Eugenio Geiringer.

È tuttora la sede dell'Osservatorio Astronomico di Trieste



1921: L'edificio di Viale Romolo Gessi 2 diventa la sede del nuovo Istituto Geofisico.

L'edificio, in origine Villa Gialuzzi, era stato acquistato nel 1875 dall'Università di Vienna per la Imperial Regia Stazione Didattica e di Osservazione Zoologica e abbandonata dopo il 1918.

Verrà distrutto da un bombardamento il 10 giugno 1944.

Sembra (cfr. "IL PICCOLO" del 4.7.2000 a pag. 23) che al loro ingresso in Roma il 4 giugno 1944, gli americani abbiano trovato documentazione di studi sull'acqua pesante svolti all'Istituto, ed abbiano deciso di sganciare 41 bombe nella zona Piazza C.Alberto - Viale R.Gessi.

1951: viene costruita la nuova sede dell'Osservatorio Geofisico: una palazzina di due piani sulla parte del terreno demaniale attorno alla Stazione Sismica (p.c. 5792, scheda 107 del Demanio dello Stato) in Viale R. Gessi n.4.

Nella foto un immagine dell'abbandono nel 2000; non è stata più usata dagli ultimi anni 70, se non come deposito, mentre è rimasta la sede dell'Istituto di Geofisica Applicata e Miniere fino agli anni '80.

2010, 3 marzo: l'edificio (P.T. 27538 del C.C. di Trieste, p.c.n. 5785-5792 sito in Trieste Viale Romolo Gessi 4) viene restituito all'Agenzia del Demanio

Webmaster: R.Iungwirth