MUSEO STORICO della STRUMENTAZIONE OCEANOGRAFICA

Misure di Livello tramite misure di PRESSIONE

Il pressurometro viene fissato sul fondo o su una struttura subacquea fissa ad una profondità ben nota. Su un punto sotto la superficie del mare insiste la pressione provocata dalla colonna d'acqua sommata alla colonna d'aria (pressione atmosferica). A seconda del tipo di installazione, la misura di pressione può quindi essere di tipo:
  • RELATIVO: tramite un tubetto viene fatta arrivare la pressione atmosferica sul sensore, in modo che venga misurata solamente la pressione relativa alla colonna d'acqua.
  • ASSOLUTO: il pressurometro misura tutte due componenti; a parte, a terra, deve venir misurata la pressione atmosferica ed in tal modo si possono correggere le misure assolute, onde ottenere la pressione della sola colonna d'acqua.
Per ottenere il valore di livello da una misura di pressione, in entrambe i casi, bisogna conoscere la densità della colonna d'acqua che insiste sul pressurometro; quindi bisogna misurare il profilo di temperatura e di salinità, o perlomeno conoscere una misura media puntuale.

Il metodo di ricavare il valore di livello tramite una misura di pressione corrisponde ad un sistema "passa-basso": notevole precisione della misura di bassa frequenza (LIVELLO medio = marea), mentre le variazioni di livello repentine vengono via via più attenuate quanto più è alta è la loro frequenza. Per il calcolo del moto ondoso i valori di pressione, quindi, devono venir via via più amplificati al crescere della frequenza secondo una specifica funzione di trasferimento legata alla profondità a cui è stato collocato lo strumento.

SeaData 1235-8 è un sistema di registrazione su cassettina magnetica ad alta densità della pressione misurata da un pressurometro Paroscientific Digiquartz collegato via cavo subacqueo. Si noti che lo strumento in fotografia ha il numero di serie 2.

A seconda del tipo di installazione si può misurare sia la pressione assoluta, sia la pressione relativa. Il sistema di registrazione è predisposto con la possibilità di varie frequenze di campionamento, a seconda del tipo d'onda che si vuole misurare e dell'autonomia prevista. A posteriori, mediando i dati, si può valutare anche il dato di marea.

Anno di progettazione 1979.


Webmaster: R.Iungwirth